PDA

View Full Version : Sapere perduto


joyboyss
05-08-2005, 21:44
Qualcuno di voi ha mai studiato le antiche civiltà? Non intendo dai libri di storia 'ufficiale', ma da libri recenti e scritti da specialisti o divulgatori/studiosi.
Rimaniamo fermi a ciò che abbiamo studiato a scuola, più qualche articolo o trasmissione che ci viene 'concessa' daoi canali ufficiali, ma se riusciamo ad andare oltre, possiamo scoprire cose inimmaginabili, spesso fatte passare per pura finzione, mito o peggio, novelle.
E' il caso delle nuove scoperte (nuove relativamente, diciamo l' ultimo secolo e mezzo) sulle antiche civiltà da cui deriviamo: Sumeri, Babilonesi, Egizi,Accadi, Indu, Maya, Incas, Olmechi e Toltechi.
Grazie all' opera di studio e divulgazione di scrittori come Peter Kolosimo, Zecharia Sitchin, e Alan Alford, scopriamo che nei testi Indu si parla di guerre atomiche di migliaia di anni fa, avvenimenti tramandati anche dai Sumeri e dagli Accadi. Scopriamo che chi colonizzò per primo il centro e sudamerica era una popolazione negroide, che sapeva lavorare l' oro e lo stagno.
Tutto questo avveniva oltre 6mila anni fa.
Veniamo a conoscenza dei pressochè perfetti allineamenti geografici di monumenti situati in punti distantissimi sul pianeta, di simboli egiziani e babilonesi nella Porta del Sole sudamericana.

Per chi volesse leggere qualcosa a riguardo consiglio 4 libri in pardicolare:

Il mistero della genesi delle antiche civiltà - di Alan Alford
Il pianeta degli dei - di Zecharia Sitchin
Gli dei dalle lacrime d' oro - di Zecharia Sitchin
Astronavi nella preistoria - di Peter Kolosimo

Nightcrawler
06-08-2005, 13:53
scopriamo che nei testi Indu si parla di guerre atomiche di migliaia di anni fa,

Mai sentita una baggianta più grande.
Se ci fossero state guerre atomiche in anni passati ve se ne troverrebbe riscontro negli strati profondi del sottuolo o dei ghiacci. Al giorno d'oggi, grazie a carotaggi(il istema di prelevamento di campioni dal sottosuolo) sempre più in profondità son state scoperte cose molto interessanti, ma nulla del genere.

Non sarà per caso che le falsità di cui parli provengano dai libri degli autori da te suggeriti piuttosto che dai "canali ufficiali" della storia e della scienza?

joyboyss
06-08-2005, 14:32
Se leggessi qualcosa in merito scopriresti che equipe di scienziati hanno esaminato la zona del Mar Morto, (dove la tradizione babilonese, indù ed egizia collocano questi eventi), scoprendo che la superficie geografica che sta sotto le acque mostra un avvallamento improvviso nela parte centro-nord. In pratica la profondità della parte centrale raggiunge oltre 300metri, mentre la parte sud ha profondità non superiori a 5 metri. Questa stranezza fu commentata come il possibile risultato di un improvvio 'svuotamento' della parte centrale del mar morto, originariamente pianeggiante
.
Le acque del mar morto a causa di ciò, non hanno sfogo per sfiatare il loro tasso di salinità, che aumenta di anno in anno. La zona circostante, e in particolare i frammenti di roccia salina estratti dal fondo, presentano 'livelli di radiazioni isotopiche tali da indurre sterilità in ogni forma vivente animale (quindi anche umana) che vi sia prolungatamente esposta' .
Ho parlato di rocce saline... in effetti la composizione del mar morto non è proprio di roccia salina, anche se così viene comunemente chiamata. E' una pietra nera durissima che gli scienziati e i geologi non riescono a spiegare come, in maniera naturale, possa essersi creata. Queste rocce son datate circa alll' inizio del 3° millennio a.c., e secondo molti scienziati l' unica maniera di ottenere una pietra nera simile sarebbe esporre dela roccia ad altissime temperature.
Tanto per paragone, un ufficiale della marina americana, J. Carrie, fece questa considerazione: 'pietre simili le si son viste nelle missioni successive al bombardamento di Nagasaky... dappertutto vedevamo rocce nere che resistevano al peso dei cingolati...'
Tutt' intorno al mar morto, e nella piana del Sinai, si possono ancora trovare rocce di questo genere.

Spostiamoci ora in india, per scoprire che sulle sponde dell' indo son stati ritrovati monoliti anneriti con tasso di radiatività elevatissimo. Con una analisi al radiocarbonio e una comparazione isotopica, sfruttando la ricostruzione del decadimento delle radiazioni, si é riscontrata una radiatività massima probabile datata al 2900 a.c. con massimo 2 secoli di scarto.
Altro indizio, negli anni 70, durante una spedizione in nepal, venne trovato un villaggio abitato da sole 36 persone, tra le quali solo 5 donne. Parlavano una lingua incomprensibile perfino alle guide locali, un linguista che la ha studiata affermò che si trattava dell' evoluzione di una lingua semitica. Tutti i membri di questo gruppo di persone mostrava deformazioni e menomazioni fisiche inspiegabili. Struttura ossea dortemente intaccata, forma del cranio atipica e una pelle particolarmente dura e ruvida. Analisi condotte da specialisti hanno concluso che questo poteva essere probabilmente dovuto a una prolungata esposizione a radiazioni. Ovviamente, non poteva trattarsi delle radiazioni dovute alle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki.

Di indizi ce ne sono tanti, Night crawler, basta saperli cercare e leggere con mente aperta.

Nightcrawler
06-08-2005, 16:17
Dalla descrizione che dai mi pare più plausibile che si tratti della caduta di un meteorite o qualcosa del genere.
Affermare che si tratti di un ordigno nucleare è un fantasia bella e buona priva di qualsiasi fondamento.

Attento joyboyss, una mente troppo aperta rischia di rimanere vuota...

joyboyss
06-08-2005, 16:22
Mah, sai, se esperti paragonano i sintomi e gli effetti riscontrati a bombe nucleari, e se i testi tramandati da quelle popolazioni parlano di guerre nucelari e nessuno accenna alle meteoriti, io propendo per accettare o valutare l idea delle guerre nucelari... magari sbaglio.
Però dovresti chiarire in base a quale conoscenza tu asserisci in maniera così ferrea e assoluta che si tratta di fantasie prive di fondamento...

Nightcrawler
06-08-2005, 16:31
Cioè vorresti farmi credere che in realtà in passato il mondo è stato stravolto da guerre atomiche, ma i canali ufficiali non ne parlano a noi comuni mortali per non turbare la nostra breve esistenza fornendoci una storia falsa o alternativa? Dovrei credere a questo dunque?

sbrillo
06-08-2005, 16:46
credo che tu abbia visto un brutto film o letto un cattivo libro :(

joyboyss
06-08-2005, 16:56
Esatto Nightcrawler, cmq se a tempo perso vuoi leggere quei libri, ti spiegheranno meglio di me il tutto.
Si tratta della 'teoria interventista' che abbraccia tantissime cose, dall' origine della terra a quella delle antiche civiltà. Una teoria, tra l' altro, che per quanto sconvolgente o 'fantasiosa' fornisce spiegazioni di cose davanti alle quali i canali 'ufficiali' restano muti o si defilano.



X sbrillo: può darsi ma non credo, sono decine e decine gli studiosi che nell' ultimo secolo hanno abbracciato la teoria interventista, e lo hanno fatto alla luce di scoperte che i canali ufficiali non diffondono o filtrano.
Per esempio vai a leggere il mio post riguardo al pianeta X, la cui esistenza era stata 'calcolata' sin dal 1997, e quando nel 2003 fu confermata per la prima volta (con gli stessi metodi con cui furono confermate le esistenze di Nettuno e Plutone) i canali ufficiali snobbarono.
Dare un occhiata ai lavori di questi interventisti non costa niente no?

Nightcrawler
06-08-2005, 20:26
Mi sono informato su qualcuno di quegli autori e devo dire che ce n'è abbastanza per fare una serie di film del tipo "Stargate".
Io credo che Dio abbia creato la terra e l'uomo, non degli alieni venuti da un fantomatico pianeta. E lo crederò sempre.

Queste teorie lasciano il tempo che trovano.

sbrillo
07-08-2005, 02:04
X sbrillo: può darsi ma non credo, sono decine e decine gli studiosi che nell' ultimo secolo hanno abbracciato la teoria interventista, e lo hanno fatto alla luce di scoperte che i canali ufficiali non diffondono o filtrano.
Per esempio vai a leggere il mio post riguardo al pianeta X, la cui esistenza era stata 'calcolata' sin dal 1997, e quando nel 2003 fu confermata per la prima volta (con gli stessi metodi con cui furono confermate le esistenze di Nettuno e Plutone) i canali ufficiali snobbarono.
Dare un occhiata ai lavori di questi interventisti non costa niente no?


se tuleggessi le scienze

ma anche newton o focus si dibatte del pianeta x dal 1999

non si è mai visto ma si vedono delle anomalie nell'orbita di plutone (o nettuno non ricordo) spiegabili con il pianeta x
e cmq pare che sia troppo piccolo per essere un pianeta

joyboyss
07-08-2005, 04:30
sbrillo sbrillo cosa ti costava andare a leggere ilmio post sul pianeta X? Ti saresti risparmiato questa risposta... ti riporto un pezzo dell' articolo che ho linkato:

"Ed è quanto è successo tra i mesi di ottobre 2003 e l’8 gennaio 2005 al Palomar Observatory: confrontando il medesimo campo stellare ripreso in diverse serate dal Samuel Oschin Telescope da 1,2 metri, un team composto da Michael Brown del CalTech, Chad Trujillo del Gemini North e David Rabinowitz della Yale University (tutti esperti e abili cacciatori di KBO) ha riconosciuto la traccia lasciata da un oggetto denominato provvisoriamente 2003UB313, presto identificato come il più grosso tra i KBO finora scoperti. L’oggetto è stato poi confermato in osservazioni condotte con il Telescopio Gemini North da 8 metri di Mauna Kea."

Il link completo lo trovi nel mio post a riguardo, é tratto dal sito di Coelum, auterovole rivista di astronomia.
Tu sei rimasti indietro al 2002 quando furono avvistati quei corpi di cui parli tu, nominati Quaoar e Sedna, oggetti transnettuniani di dimensioni di poco inferiori a quelle di Plutone.

sbrillo
07-08-2005, 11:59
tu dicevi che non se ne parlava io ti ho risposto che sin dal 1999 se ne palrlava in giornali di divulgazione scientifica.

se poi non ne parlano ai tg è perchè all'italiano medio frega solo di quale giocatore ha scopato con quale soubrette pur stando con quella velina che si scopava quell'attore