PDA

View Full Version : Clonazione si,clonazione no..


Ven|r|
12-08-2004, 23:45
Finalmente (o purtroppo per qualcuno) la Gran Bretagna ha detto "si" alla clonazione di embrioni umani a scopo terapeutico.
Sicuramente si dirà che è stato superato il confine dell'etica,che ormai non c'è più religione e una miriade infinita di luoghi comuni e/o addirittura banalità.
In un mondo dove ormai si accetta praticamente di tutto,dall'aborto agli espianti di cuore battente,mi chiedevo come mai questa nuova prospettiva,utilissima e fondamentale per curare molte patologie come per esempio il diabete,desti ancora cosi' tanto scandalo o addirittura ribrezzo...Non si tratta di creare cloni ovvero delle fotocopie umane ma esclusivamente utilizzare un gruppo di cellule per trovare la giusta chiave a dei problemi davvero seri e debilitanti...
La prima a scagliarsi contro è stata ovviamente la Chiesa.....che contraddizione!"Si" all'espianto di organi (spesse volte da persone vegete,se non vive) e "no" a un qualcosa dal quale un'intera umanità potrebbe trarre dei grossissimi vantaggi!E' pur vero che bisogna avere rispetto per un embrione essendo vita e quindi come tale sacro,ma altrettanto rispetto bisogna averlo per il barlume di vita nei corpi prossimi ad essere espiantati nonostante,molto spesso,il loro cuore continui a battere...
Ammiro la grande coerenza degli inglesi e sono favorevole a tutto ciò che è e può essere progresso..ovviamente con la giusta scrupolosità e moderazione.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano gli altri a tal riguardo.

Lt.C. Data
23-08-2004, 20:57
Attraverso l’uso di cellule staminali embrionali sono state ottenute delle cellule cerebrali che hanno il compito di sintetizzare la dopamina, sostanza assente nelle persona affette dal morbo di Parkinson. A parte l’importanza della scoperta al fine di combattere una tremenda affezione, questo esperimento ha dimostrato la capacità di specializzare e differenziare le cellule staminali ad altissimo livello.

Maggiori informazioni le potete trovare alla pagina: http://www.pnas.org/cgi/content/abstract/0404700101v1

Queste notizie mi rincuorano non poco… ma a quale prezzo l’uomo ottiene questi risultati ? Ci sono altri mezzi ! Non possiamo salvarci la vita uccidendo ! Ci sono altri mezzi !! Usiamoli !!!

Dracoo
23-08-2004, 21:05
Di sicuro è un argomento molto delicato...
Non ho preso ancora una posizione ben precisa, in quanto non sono molto documentato sulla situazione attuale, ma sono un po' diffidente... la clonazione non m'è mai piaciuta... sono coscente del fatto che può servire a scopi terapeutici ma... se ci fossere altri mezzi, sarei più contento...
Ovviamente questa è solo una mia idea, abbastanza buttata all'aria...

Thunder
15-02-2005, 21:33
Secondo me la clonazione ha i suoi pro e i suoi contro.. sì, si possono salvare tante vite, ma mi da la sensazione di qualcosa di non naturale, non giusto... non so se mi spiego :|

paola
25-02-2005, 20:16
io personalmente sono a favore pienamente con la clonazione, anche perchè il mio sogno è di farla realmente e materialmente io, quando mi laurereò......

a parte questo la clonazione sarà il + grande passo avanti dell'uomo...di tutti i tempi....perchè finalmente nn è un'altra bomba di distruzione di massa, o di terribile, pensando solo a degli scontri...ma è qlcsa di +.....serve all'umanità!!!!!
è un atto pienamente altruista....e io nn vedo nullla di negativo....!!!
vabbè, ok, eticamente potrebbe sorgere qualche dubbio, ma se si pensa per un istante al bene che comporterà.....svaniscono tutti i risvolti della medaglia......
SECONDO ME OVVIAMENTE!!!!:prrr: :lol:

cyby
25-02-2005, 20:28
evviva le staminali!
ho esperienza personale che potrebbero salvare persone dalla paraplegia o tetraplegia...

contraria però allatotale clonazione umana, sarebbe come far crescere un essere senza personalità individuale, e poi mi vengono in mente quelli di blade runner.... sono stanchissima scusate, non riesco a fare un post con una certa coerenza :(

paola
25-02-2005, 21:10
sono d'accordo cn te....perchè immagino una famiglia, per esempio, a cui muore il figlio, e si ritrova magari il clone.........è tristissimo davvero!"!!!!!la clonazione di cui son davvero entusiasta io è ovviamente quella a scopo terapeutico.......si possono salvare veramente tante vite!!!!!!:okay: :okay:

blaze
25-02-2005, 21:47
un tempo qualcuno considerava assurdo che la terra fosse tonda

un giorno la clonazione di embrioni umani risulterà totalmente normale agli occhi di tutti; è logico che la maggior parte delle persone non capiscano subito, anzi, non accettino subito; è solo questione di tempo.

paola
25-02-2005, 22:54
ok....sulla questionee di tempo siamo d'accordo....ma secondo me è talmente grande e importante l'innovazione che nn si può passare avanti senza rifletterci su un pochino.....è un qlcsa di spettacolare.....

è vero si, che ancora i tempi nn sono maturi per accettare, il mondo, questo progresso......ma.........nn ci vorrà molto, se solo ci fosse più informazione sull'argomento!e se si spiegasse in modo che tutti i tipi di gente possano capire e apprezzare......

blaze
26-02-2005, 10:16
sono d'accordo con te, la disinformazione è il primo male, però è praticamente impossibile poter spiegare alle masse i motivi e i perchè.

paola
26-02-2005, 18:40
vorresti farmi capire che, oggi, nel 2005, la grande società di massa è impossibilitata nel far sapere a tutti i vantaggi della clonazione, o quantomeno illustrarla!?????????

noooooooo....nn credo sia così.....io mi do un'altra risposta: DEVONO PRIMA VEDERE BENE COME SI PUò SPECULARCI SOPRA!!!!!!!!!!!!!!!!!!! questa è la verità!!!!
niente è per caso....e tenere queste scoperte all'oscuro dei cittadini....NN è GIUSTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! assolutamente!:lol: :rotfl:

FEDE
03-03-2005, 13:56
Quant'è che hanno inventato il motore a idrogeno(zero inquinamento)?almeno vent'anni...perchè non è in commercio?perchè un malato di cancro deve ricorrere sempre all'antiquata chemio?ci sarebbero migliaia di argomenti dove prima viene cercato il profitto e poi l'interesse del cittadino:nope: sfortunatamente è una catena questa che parte dal farmacista semplice(che non sta cosi' male!!!)alla grande industria farmaceutica....tutti ci vogliono guadagnare,anzi,speculare,tanto il malato è costretto a beccare quello che passa il convento e zitto!!!!:mad:

paola
03-03-2005, 18:06
é verissimo...quelle che hai appena detto sono sante parole davvero!

io volevo dire proprio questo....purtroppo secondo me è anche inutile l'ultimo referendum che faranno.....perchè come la clonazione, prima che si accetterà....passerà tantissimo tempo....ma nn a causa della mentalità dei cittadini......ma per il governo stessso!!!!!!!!!!!!!!!!!!:nope: :nope: :mad: :mad: :mad:

FEDE
03-03-2005, 18:43
referendum sì referendum no....milioni di italiani non hanno ancora capito l'EURO vuoi che sappiano cosa sia la clonazione?!?!?!?!?!?!?!?!?!?:-?

Snow_Fairy
11-03-2005, 16:12
referendum sì referendum no....milioni di italiani non hanno ancora capito l'EURO vuoi che sappiano cosa sia la clonazione?!?!?!?!?!?!?!?!?!?:-?

purtroppo i mass media o ci devono BOMBARDARE sempre con le stesse informazioni (e quindi ci rifiutiamo di sapere/capire) o non ne parlano proprio........le vie di mezzo nn esistono in questi casi.

Ma scusa che intendi per "milioni di italiani non hanno ancora capito l'EURO?" O_o

e poi da come hai impostato la frase mi sembra che la clonazione sia più importante dell'euro.....penso che le 2 cose non debbano proprio essere confrontate, son due cose diverse.

VARIABLE
11-03-2005, 16:22
Vi ricordo che Alfred Nobel ha scoperto la dinamite pensando che sarebbe stata destinata a scopi edili come scavare cave, dighe etc... ;) poi siamo arrivati all anno 2005 con i vari PBXN (gli ultimi nati della famiglia) tanto cari a Giorgino Bush...


Se qualcuno farà un uso improprio della clonazione..beh spero di essere morto per allora

FEDE
11-03-2005, 19:16
purtroppo i mass media o ci devono BOMBARDARE sempre con le stesse informazioni (e quindi ci rifiutiamo di sapere/capire) o non ne parlano proprio........le vie di mezzo nn esistono in questi casi.

Ma scusa che intendi per "milioni di italiani non hanno ancora capito l'EURO?" O_o

e poi da come hai impostato la frase mi sembra che la clonazione sia più importante dell'euro.....penso che le 2 cose non debbano proprio essere confrontate, son due cose diverse.assolutamente non voglio mettere sullo stesso piano l'euro con la clonazione,il mio discorso era riferito al sondaggio che verrà(forse)fatto.vogliono chiedere un opinione alla gente comune,che per clonazione intendono solo rifare un essere umano pari pari,e che non si immagina neanche i risvolti che ha nel campo della medicina l'uso di questa scoperta.mi sono spiegato meglio?:okay:

Snow_Fairy
12-03-2005, 17:02
E' giusto far luce in questo campo ancora così poco conosciuto, evidenziando non solo gli aspetti negativi (problemi, difficoltà, zone d'ombra) ma soffermandosi anche sui quelli positivi ( progressi, rosoluzione di situazioni prima insolute, nuove applicazioni, ricerche e tecniche future), sgomberando il campo da possibili preconcetti.
Sembra comunque opportuno affermare che non ci siano, allo stato attuale, vere ragioni medico-scientifiche per procedere alla clonazione dell'uomo (che io sappia). In effetti in materia si è diffuso un allarmismo ingiustificato, dato che nn è neppure utilizzabile un esperimento di clonazione umana al momento.
Io penso che il pericolo non sta nella scoperta in se stessa ma nella metamorfosi che i successi della scienza possono in volta in volta subire (non dobbiamo dimenticare che dalla scissione dell'atomo è germinato il fungo della bomba atomica di Hiroshima). Le strade possibili son sempre molte, ma compete all'etica e alla morale dell'essere umano scegliere una invece dell'altra. La tecnologia è in sè "innocente" ed il suo uso un bene: ma come ogni azione umana deve però essere governata secondo amore e ragione.
La possibilità di clonazione mentale è scongiurato dal fatto che, data la vastità della componente culturale nella formazione della personalità del singolo, gli individui clonati non avrebbero le stesse idee del clone originario. In pratica da nessun laboratorio vedremo uscire migliaia di Einsten o di Hitler poichè gli essere umani sono il complesso prodotto del loro patrimonio genetico e delle loro interazioni con l'ambiente, la cultura e il linguaggio.E, da questo punto di vista, penso che non ci sarà mai alcuna clonazione che tenga.
Se poi voglioamo riferirci alla fede cattolica l'anima è creata e infusa da Dio nel corpo quando esso è adatto a riceverlo: quindi l'uguaglianza nel corpo non fonda l'identità dell'anima di 2 soggetti umani.....l'anima, sia nella sua dimensione rivolta verso l'esterno, la psiche, sia nel suo fondo interiore, lo spirito, fonda l'unicità della persona e quindi costituisce la sua personalità.....ogni persona è una diversa immagine di Dio.

Mav
12-03-2005, 17:27
Quant'è che hanno inventato il motore a idrogeno(zero inquinamento)?almeno vent'anni...perchè non è in commercio?

Perchè l'unico (o quasi) modo per produrre energia pulita con l'idrogeno è la fusione nucleare. In tutti gli altri campi l'idrogeno è, allo stato attuale delle cose, un veicolo di energia. Cosa significa? Che per produrre idrogeno (sia per idrolisi, sia per estrazione dagli idrocarburi) ora come ora è necessario usare procedure industriali che richiedono più energia di quanta non ne venga poi prodotta. Tale energia viene naturalmente fornita dal petrolio. Insomma... valutati costi e benefici il gioco non vale così tanto la candela, almeno nei paesi dove non siano pesantemente sfruttabili forme di energia quali la eolica o la solare.

Tra l'altro l'idrogeno ha altri piccolissimi "difetti" che nessuno considera...
- E' esplosivo (molto più di benzina & co.)
- E' più difficilmente contenibile rispetto ai combustibili tradizionali
- Disperso nell'aria potrebbe danneggiare lo strato di ozono
- Varie ed eventuali

Insomma... chiudo qui l'off-topic. La mia intenzione era giusto quella di fare un po' di chiarezza su uno dei tanti pregiudizi beppe-grilleschi che girano al giorno d'oggi. :-)

In ogni caso potrebbe nascerne una discussione bellina.

FEDE
16-03-2005, 00:14
Perchè l'unico (o quasi) modo per produrre energia pulita con l'idrogeno è la fusione nucleare. In tutti gli altri campi l'idrogeno è, allo stato attuale delle cose, un veicolo di energia. Cosa significa? Che per produrre idrogeno (sia per idrolisi, sia per estrazione dagli idrocarburi) ora come ora è necessario usare procedure industriali che richiedono più energia di quanta non ne venga poi prodotta. Tale energia viene naturalmente fornita dal petrolio. Insomma... valutati costi e benefici il gioco non vale così tanto la candela, almeno nei paesi dove non siano pesantemente sfruttabili forme di energia quali la eolica o la solare.

Tra l'altro l'idrogeno ha altri piccolissimi "difetti" che nessuno considera...
- E' esplosivo (molto più di benzina & co.)
- E' più difficilmente contenibile rispetto ai combustibili tradizionali
- Disperso nell'aria potrebbe danneggiare lo strato di ozono
- Varie ed eventuali

Insomma... chiudo qui l'off-topic. La mia intenzione era giusto quella di fare un po' di chiarezza su uno dei tanti pregiudizi beppe-grilleschi che girano al giorno d'oggi. :-)

In ogni caso potrebbe nascerne una discussione bellina.vada che per le auto ad idrogeno sia un problema,ma se usassimo i motori elettrici?....non inquinano,fanno meno rumore ed hanno le stesse(vero!)prestazioni!oramai anche quelli sono stati inventati da tempo,ma di grande produzione neanche l'ombra:nope: !!!llo dite voi a Moratti che nessuno più usera le auto a benzina????

Snow_Fairy
19-03-2005, 12:05
lo dite voi a Moratti che nessuno più usera le auto a benzina????

si glielo dico io, sai com'è domani ho un appuntamento con lei :P

FEDE
19-03-2005, 12:30
si glielo dico io, sai com'è domani ho un appuntamento con lei :Pallora fatti dare un pò di $$$$$$,tanto non gli mancano.....

Mav
19-03-2005, 13:27
lo dite voi a Moratti che nessuno più usera le auto a benzina????

Che gli piaccia o no Moratti dovrà fare i conti con l'esaurimento dei giacimenti. E stando ad alcune fonti pare che i tempi non siano neanche così brevi. Se non ricordo male si parlava di tempi dell'ordine di un paio di decine d'anni per arrivare al punto in cui la produzione mondiale di petrolio non riuscirà più a soddisfare la richiesta.

FEDE
19-03-2005, 15:27
Che gli piaccia o no Moratti dovrà fare i conti con l'esaurimento dei giacimenti. E stando ad alcune fonti pare che i tempi non siano neanche così brevi. Se non ricordo male si parlava di tempi dell'ordine di un paio di decine d'anni per arrivare al punto in cui la produzione mondiale di petrolio non riuscirà più a soddisfare la richiesta.dalle mie parti diciamo"che moratti ha i soldi di cuoio....non finiscono mai".secondo me è questo il vero problema,i personaggi che sono a capo di queste grandi aziende sono quasi sempre senza scrupoli,finchè vivovo vogliono fare $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$,alla faccia dello sfruttamento.....tanto prima o poi moriranno,chissenefrega del prossimo!!!!!!!

Nightcrawler
06-04-2005, 14:18
Ritornando on topic.

No alla clonazione ne alle staminali.
L'umanità non e pronta per queste scoperte. E come potrebbe esserlo in un mondo che per la maggior parte conta ancora ingiustizia, miseria e fame?
Sarebbe più opportuno investire per sanare le ferite provocate dall'uomo al mondo piuttosto che infliggerne di nuove.
Oppure desideriamo che miliardari e VIPS vivano in eterno grazie a queste scoperte?

Vorrei poi citare l'antico testamento:
La caduta (Genesi 3, 22-24)
Il Signore Dio disse allora: "Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!". Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto. Scacciò l'uomo e pose ad oriente del giardino di Eden i cherubini e la fiamma della spada folgorante, per custodire la via all'albero della vita.

Queste parole scritte nella notte dei tempi suonano oggi profetiche e minacciose. Il messaggio è chiaro: "l'uomo non deve mettere mano alla vita"
Se invece lo farà sarà la fine. Aprirà il classico "vaso di pandora".Ci sono cose al di fuori del controllo e della comprensione umana. Questa è una di quelle.

Saluti

paola
18-04-2005, 11:07
hai pienamente ragione, si accettano miliardi di ingiustizie, e un rimedio che potrebbe finalmente riscattare almeno in parte l'uomo è visto come un'eresia!

per mandare un saluto al Papa, voglio ricordardvi che egli nn accettava l'aborto, ritenendolo un secondo olocausto...ma nn ha mai accennato alla clonazione!
e in quanto autorità cristiana avrebbe dovuto farlo, e criticarlo!
con questo voglio solo dire che cmq la clonazione nn è "la fine dei giorni", ma solamente un passo avanti!
bisogna pensarla in maniera diversa, e cioè, per curare una malattia terminale, nn si ricorrerà + ad un'anima ancora in vita, ma a qlcsa, si di artificiale, ma di pulito, innocuo, senza disturbare o turbare il trapasso di altre anime....nn so se mi sono spiegata!!!!!:D :sospiro:

Ven|r|
27-04-2005, 23:04
Ritornando on topic.

No alla clonazione ne alle staminali.
L'umanità non e pronta per queste scoperte. E come potrebbe esserlo in un mondo che per la maggior parte conta ancora ingiustizia, miseria e fame?
Sarebbe più opportuno investire per sanare le ferite provocate dall'uomo al mondo piuttosto che infliggerne di nuove.
Oppure desideriamo che miliardari e VIPS vivano in eterno grazie a queste scoperte?

Vorrei poi citare l'antico testamento:
La caduta (Genesi 3, 22-24)
Il Signore Dio disse allora: "Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!". Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto. Scacciò l'uomo e pose ad oriente del giardino di Eden i cherubini e la fiamma della spada folgorante, per custodire la via all'albero della vita.

Queste parole scritte nella notte dei tempi suonano oggi profetiche e minacciose. Il messaggio è chiaro: "l'uomo non deve mettere mano alla vita"
Se invece lo farà sarà la fine. Aprirà il classico "vaso di pandora".Ci sono cose al di fuori del controllo e della comprensione umana. Questa è una di quelle.

Saluti

Forse non mi sono espressa bene all'inizio o forse non sono stata compresa....quando parlo di clonazione o dell'utilizzo di cellule staminali non intendo dire che l'uomo debba usare le sue risorse per dar sfogo alla vanità di qualche povero miliardario insoddisfatto o di qualche vip in crisi depressiva...Quello che intendo dire è che forse la clonazione sarebbe giusta per curare malattie mortali...
In medio stat virtus.

Nightcrawler
03-05-2005, 16:59
Forse non mi sono espressa bene all'inizio o forse non sono stata compresa....quando parlo di clonazione o dell'utilizzo di cellule staminali non intendo dire che l'uomo debba usare le sue risorse per dar sfogo alla vanità di qualche povero miliardario insoddisfatto o di qualche vip in crisi depressiva...Quello che intendo dire è che forse la clonazione sarebbe giusta per curare malattie mortali...
In medio stat virtus.


Avevo capito.
Ma quando mai una scoperta così grande con innumerevoli potenzialità arriverà davvero a chi ne ha bisogno?
Eppoi sarebbe assurdo curare le malttie mortali, se sopravvivessero tutti sarebbe un macello. Che senso avrebbero vita e morte?
E ancora, siamo sicuri di aver la capacità di gestire una scoperta simile?
(Anche l'atomo è stato imbrigliato ma quando sfugge al controllo i danni sono catastrofici)
Saluti.